Il suo nome deriva dal fatto che fu la casa Natale del cittadino più illustre di Salsomaggiore, Giandomenico Romagnosi. Venne dichiarato Monumento Nazionale il 20 giugno 1909 per la sua storia  (l'impianto originario risale alla fine del XVI° secolo). La camera dove nacque l'insigne giurista non subì  radicali cambiamenti fino al 1899. Alcune terzine in un quadretto appeso alla parete, ricordavano l’avvenimento. La Casa Romagnosi era all’epoca la più vasta casa ammobiliata di Salsomaggiore, situata nei pressi dello Stabilimento Vecchio, al quale era collegata per mezzo di un’apposita strada con relativo ponticello sul Citronia. Nei primi anni del 1900 vi furono interventi di ampliamento e ristrutturazione, che erano orientati a conferire alla casa natale del Romagnosi un'identità alberghiera; fu il prospetto nord, rivolto verso la piazza Berzieri a subilre le modifiche più significative, per lo più orientate ad aumentare la capacità ricettiva.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna