Il piccolo - 1 marzo 1913 - Gli uffici della Camera e il progetto di legge

Il movimento della popolazione nel 1957

uttosalso - 5 aprile 1957- Il movimento della popolazione nel 1951Tuttosalso - 5 aprile 1957- Il movimento della popolazione nel 1957 -  Il movimento naturale della popolazione è determinato dalle «nascite» e dalle «morti».  Gli uffici comunali interessati, sulla scorta delle registrazioni effettuate nel corso dell'anno, compilano delle statistiche generali comprendenti tutte le notizie relative ai casi di nascita o di morte, per uso dell'Ufficio Centrale di Statistica che ne ricava con successive elaborazioni interessanti dati destinati a molteplici usi e studi.  Pubblicare integralmente le risultanze d'ufficio, non ci pare molto interessante, mentre riteniamo possa far piacere ai lettori conoscere alcuni dei risultati che indicano Io spostamento numerico della popolazione. Per questo, trascurando tutte quelle notizie generali che consideriamo marginali, esamineremo soltanto il corso naturale e migratorio verificatosi nell'anno 1957.  Aggiungiamo che per «Movimento migratorio» si intendono tutte le cancellazioni e le nuove iscrizioni, che gli uffici effettuano in conseguenza di emigrazioni o di immigrazioni nel Comune, di nuovi nuclei familiari.

NEL 1957 SIAMO AUMENTATI O DIMINUITI? 

Saltando di un sol colpo tutte le elaborazioni numeriche che dovrebbero precedere questo risultato, formiamo la prima risposta. Secondo il movimento naturale siamo aumentati di 36 unità di cui 23 maschi e 13 femmine, il movimento migratorio segna invece un aumento di 10 unità. che dànno un totale di 46 unità, aumento complessivo della popolazione del nostro Comune nel decorso anno 1957.  Questo aumento si verifica costante ormai da qualche anno ma secondo gli uffici competenti è un aumento minimo che non può essere paragonato agli aumenti annuali degli anni precedenti all'ultimo conflitto e prima che la speciale legge sull'urbanesimo ne frenasse   il corso.  Negli ultimi 10 anni, gli aumenti hanno seguito il ritmo seguente: Popolazione al 31-12-1947: 16.789 unità; al 31-12-1948: 16.977; al 31-12 -1949: 17.097; al 31-12-1950: 17.302; al 31-12-1951: 16.947; al 31-12-1952: 11.040; al 31-12-1953 16.964; al 3112-1954 17.059; al 31-12-1955: 17.353; al 31-12-1956: 17.532; al 31-12-1957:  17.578.  Come si può osservare nel 1951 si è verificata una notevole flessione in diminuzione, dovuta al censimento effettuato ai primi di novembre di quell'anno.  Una successiva flessione In diminuzione si è verificata anche nel 1953 ma è dipendente da cause di carattere generale e non facilmente classificabili.  In tutti gli altri sette anni esaminati, è invece costante un leggero aumento nonostante le sopraesposte disposizioni di legge che ne rallentano in gran parte il valore.  Dei 17.578 residenti nel Comune al 31-12-1951, 12.789 sono elettori divisi in 6.219 maschi e 6.570 femmine.

LE NASCITE

II totale generale delle nascite nell'anno 1957 è di 245 unità. Questa cifra comprende tutte le nasci.  te verificatesi nel Comune, fuori del Comune ma da cittadini qui residenti ed anche per le nascite avvenute all'estero.  A noi interessano, particolarmente, le nascite avvenute da individui qui residenti e recanti, per questo, cambiamento al valore numerico della popolazione.  Il totale di queste nascite è di 217 unità, determinato appunto dalle nascite avvenute in Comune, fuori Comune ed all'estero da genitori aventi la residenza legale nel nostro Comune.  Delle 217 nascite, di cui 120 sono maschi, 161 casi di nascita sono avvenuti in Comune e 55 fuori dal territorio del Comune, ed una sola all'estero.  Segnaliamo ancora che delle 217 nascite, 200 sono legittime (avvenute cioè, da genitori legalmente uniti in matrimonio) 6 illegittime ma riconosciute da un solo genitore all'atto della nascita ed 11 sono di filiazione ignota.  A questo proposito è bene tenere presente l'esistenza nel Comune di una casa O.N.M.I. che riceve ed assiste partorienti nubili generalmente residenti in altri Comuni.   

I DECESSI 

Nel 1957 sono decedute a Salso.  maggiore Terme, 194 persone. Per quel che riguarda direttamente la popolazione residente, abbiamo 181 casi di morte divisi in 97 maschi e 84 femmine.  Analizzando, troviamo ancora che 77 decessi sono avvenuti in Comune; 17 fuori Comune e 3 all'estero per gli uomini mentre per le donne, abbiamo: 71 casi in Comune e 13 fuori. Il raffronto con le nascite, per il conteggio delle eccedenze, è il seguente: Nati maschi: 120; morti maschi: 97; eccedenza maschi: 23. Nati femmine: 97; morti femmine: 84; eccedenza femmine: 13.  La mortalità infantile (primo anno di vita) è stata, nel 1957, di 4 unità di cui 2 maschi e 2 femmine segnando un notevole calo nel raffronto con gli anni anteguerra e fornendo, così, una notizia Sicuramente consolante.  Nei dati relativi ai casi di abbiamo trovato molte altre notizie dalle quali prendiamo solo qualche spunto a titolo di curiosità.  Sul totale dei decessi, abbiamo visto che 24 casi sono di persone non coniugate (14 maschi e 10 femmine); 75 casi sono di persone coniugate (50 maschi e 25 femmine) e gli altri 62 casi sono di persone vedove, (19 maschi e 43 femmine).  Di 62 casi di decessi fra vedovi, 43 sono di donne. Questa notizia conferma che la longevità una prerogativa prevalentemente femminile come dimostrano anche i dati precedenti dove, su 75 casi di morte fra persone •coniugate, ben 50 — esattamente il doppio —  sono i casi di decesso maschili.  

MATRIMONI

Nell'anno 1957 i matrimoni sono stati complessivamente 212. Anche in questo caso pur non avendo il matrimonio alcuna incidenza sul movimento naturale della popolazione, possiamo suddividerli nel modo seguente: a) matrimoni con il rito civile: n. 4, di cui n. 2 in Comune e due all'estero; b) matrimoni con il rito religioso: n. 208, di cui n. 161 nel Comune e n. 47 fuori Comune.  Chiudendo queste brevissime note preghiamo di notare che nessun intendimento particolare ci ha guidati, ma il solo desiderio di fare conoscere alcune notizie curiose sulla popolazione del nostro Comune con la speranza di avere fatto cosa gradita ai lettori che ci hanno gentilmente seguito.  

Danilo Spocci
Assessore Comunale 

Commenti   

#1 francesco 2018-04-12 17:22
Ho provato a telefonare ai fratelli Davighi, premiata fabbrica di pane e pasta, al 73-75, ma non mi ha risposto nessuno. Poi ho chiamato la ditta Morini Celidonio, al 73-35, ma non mi ha risposto nessuno. Hanno chiuso?
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna