Il feudo di Contignaco fu fondato da Adalberto Pallavicino prima del Mille, coinvolgendo la famiglia nello sfruttamento delle saline salsesi. I Pallavicino diedero forte impulso alla produzione del sale, facendo scavare nuovi pozzi, creando nuove saline, e furono per vari secoli gli arbitri di quel mercato, anche quando ne persero il monopolio. Nel 1315 venne conquistato, dopo una battaglia sanguinosa, dalla famiglia degli Aldeghieri di Parma, in seguito “di Contignaco”, che lo tenne fino al 1537. Cambiando proprietari e padroni, il castello fu più volte ricostruito; la torre principale, ancora oggi ben conservata, con 30 metri di elevazione, risale al 1030. Di pianta quadrangolare con cortile interno, ha il maschio a pianta quadrata collocato a metà del lato minore, ed è circondato da un parco di querce, cedri, cipressi ed allori; notevole è la quercia ultrasecolare posta all’ingresso. Oggi è residenza privata, non visitabile, sede di una azienda agricola.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna