Luigi Mantelli, detto Bellacanna, fu un eccentrico fotografo ambulante. Operava utilizzando un calessino con un asinello per fotografare i clienti. Millantò, nella pubblicità, di possedere studi, oltre che a Salsomaggiore, anche a Nizza, al Cairo, a San Francisco e a Buenos Aires. La figlia Maria fu a sua volta fotografa e collaborò col marito, Bruno Orighi, fin verso il 1920.

Commenti  

0 #2 Roberto Vascelli 2015-08-26 10:28
Grazie per la precisazione. Per quanto ci sarà possibile verificheremo. Se nel frattempo qulcun altro ha informazioni più precise al riguardo gli saremo grati se vorrà segnalarcele.
Citazione
0 #1 fulvia menoni 2015-07-14 20:45
Dite che la figlia del "Bellacanna", Maria, era la moglie di Bruno Orighi. Io ricordo che la moglie di Bruno era l'allora famosa "Bargiggia": tutti noi ragazzi degli Anni Cinquanta la ricordiamo quando incitava il marito a riprendere una posa da lei ritenuta 'plastica' ("Scatta, Bruno! Scatta!") e tutti noi conserviamo almeno uno di quegli "scatti" nel nostro album dei ricordi... Ho dunque dei seri dubbi su quanto da voi asserito, cioè che abbia collaborato col marito "fino agli Anni Venti"... Qualcuno mi può illuminare? Grazie!
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna